Tag

, , ,

Questa volta vogliamo raccontarvi la storia di un ragazzo che non è andato lontano come Sara, non si appresta a gironzolare per gli States come David, ma con pazienza, tenacia e fiducia sta costruendo il suo futuro proprio nel paese dove abita. E, spesso, seguire il proprio sogno controcorrente in mezzo a chi ti conosce da una vita è più difficile che farlo dall’altra parte del mondo.

Abbiamo conosciuto Sebastiano l’anno scorso, in occasione delle prime Co-op Classes: Sauro, suo padre, ha insegnato tecnologia a Simone, David, Leonardo e Rubens (che si preparavano per l’esame di terza media) e ha realizzato le nostre magliette delle Co-op Classes!

Lasciamo però che sia questo giovane homeschooler a presentarsi:

Sono Sebastiano, ho 15 anni, abito a Cesenatico e sono homeschooler da circa 2 anni.

Sono appassionato di motociclette d’epoca, oggetti vintage (specialmente radio) e il mio “sogno” è lavorare in un’officina.


Quindici anni… perciò l’anno scorso hai fatto l’esame di terza media?

Per il momento, anche se avrei potuto farlo, non ho preso la licenza media, il motivo è semplice: gli anni che ho passato a scuola, senza escludere la materna, li ho vissuti male e adesso quando qualcuno mi parla della scuola, visto che altrimenti discuteremmo, io lo fermo subito; per il momento comunque non ho molta intenzione di dare l’esame.

 

Come trascorri le tue giornate?

Di solito la mattina vado in un’officina vicino casa mia a imparare qualche trucco del mestiere semplicemente guardando e chiedendo spiegazioni.

Nel pomeriggio o ritorno all’officina o metto a posto le mie motociclette o la macchina di mia mamma.

Ho conosciuto questi due meccanici andando ogni tanto a chiedere un consiglio per come fare una riparazione e una mattina uno dei 2 mi ha detto che se mi andava ogni tanto potevo andare lì anche solo per fare due chiacchiere e a me non è parso vero, così siamo diventati amici.

 

Da quando sei homeschooler come sono i rapporti con la tua famiglia e con i tuoi coetanei?

La mia famiglia mi sostiene non obbligandomi a una scelta piuttosto che un’altra.

Momentaneamente purtroppo (forse) non conto un gran numero di amici probabilmente solo perché non vado più a scuola e gli homeschoolers che conosco abitano un po’ distanti, in ogni caso per i prossimi anni non so ancora cosa farò, semplicemente perché in questo campo (di scuole ecc. ecc.) non posso rispondere con certezza cosa sarà domani.

 

Hai un consiglio da dare ai ragazzi che non sanno cosa fare o come dare voce ai loro sogni?

Sfortunatamente per il momento non mi sento in grado di dare un consiglio (utile) ad altri ragazzi se non questa frase letta su una rivista di motociclette:

it’s not how fast you go… it’s how you go fast!!”

Grazie, Sebastiano!

We’re sure you’ll go far!

 

Annunci